in

#FLASHNEWS/ Catania Calcio, Pulvirenti nei guai

(AVG) – Palermo, 13 febbraio – La Guardia di Finanza catanese ha eseguito perquisizioni e sequestri nei confronti della Meridi, storica società del patron del Catania Antonino Pulvirenti.

Starà agli inquirenti accertare l’ipotesi di bancarotta fraudolenta della società del gruppo Finaria, anche se per ora parrebbe certa la presenza di debiti erariali e previdenziali per oltre novanta milioni.

Trattasi di una cifra abnorme che ha indotto la Procura siciliana alla nomina di commissari giudiziali per insolvenze varie.

Il giudice delle indagini preliminari ha autorizzato anche perquisizioni domiciliari a casa di Antonino Pulvirenti (che risulta indagato), Carmelo Sapienza, rappresentante legale della Meridi, Francesco Cipolla, dirigente Meridi, Santi Maria Pulvirenti, rappresentante legale di Biorossa, Davide Franco e Giuseppe Davide Caruso, rispettivamente presidente e consigliere del cda di Finaria e del Calcio Catania.

© Riproduzione riservata.
La Redazione non è responsabile dei commenti espressi dai lettori e in nessun caso potrà rispondere per eventuali commenti lesivi di diritti di terzi, nemmeno se i commenti vengono espressi in forma anonima o criptata.

Daniele Martignetti

Scritto da Daniele Martignetti

Nacqui, senza volerlo, nella diomedea Maleventum in uno dei due giorni di Carmenta del '91, trascorrendo poi i primi anni della mia infanzia alle pendici del Castrum Montis Alti ove si erge la bellezza etrusca di Vulci. Qui apprendo la lazialità pura e cristallina della popolazione viterbese che mi accompagnerà nel successivo approdo a Montefusco, sannitica cittadella fulcro analitico nella celeberrima “Ab Urbe Condita Libri CXLII” di Tito Livio. Mi trasferisco poi ad Abellinum, luogo natio del condottiero Gaio Ponzio, "stratega di prim'ordine" nella Seconda guerra Sannitica. Sebbene la gentile concessione della cittadinanza, non ricordo granché bene il giorno in cui lo Stato mi domandò della mia effettiva volontà di appartenere a questa Italia. Non mi interessa nulla che sia comune: distruggerò il linguaggio, e ci berrò sopra. Condanno vivamente le logiche faustiane dell'odierno Occidente e ripropongo, in chiave contemporanea, l'apollineo passato in un presente decadente. Già redattore di diverse testate giornalistiche che non cito onde evitare pubblicità indiretta, redigo quotidie racconti che mai pubblicherò.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

#FLASHNEWS/ De Luca: “Mi ricandido pur non essendo Brad Pitt”

#AccaddeOggi/ Giustiziata Catherine Howard, moglie di Enrico VIII